Get out è il film definito evento di massa negli Stati Uniti. Opera scritta e diretta da Jordan Peele che ci mostra con una prospettiva insolita il razzismo “moderno” sotto forma di horror.

 

Il re-make di :”Indovina chi viene a cena?”

Il cinema con “Indovina chi viene a cena?” nel 1967 aveva evidenziato i tabù, i pregiudizi di una borghese San Francisco nei confronti di una coppia interrazziale.

Indovina chi viene a cena?: la coppia formata da Sydney Poitier e Katharine Houghton

Scappa ha dimostrato che i medesimi tabù e imbarazzi ci sono anche nel 2017. I protagonisti sono Chris (Daniel Kaluuja), fotografo di talento e la sua ragazza Rose (Allison Williams). La coppia decide di passare il weekend a casa dei genitori di lei, i signori Armitage.

La pellicola diviene un horror distaccandosi da “Indovina chi viene a cena?” grazie alla suspense crescente. Inizialmente vi è il comportamento bizzarro dei domestici (neri) della famiglia, il forzato affetto della famiglia di Rose nei confronti di Chris e l’ipnosi che il giovane subisce dalla signora Missy (Catherine Keener).

Get out e la questione razziale nella pellicola

Il razzismo è il nocciolo del film. Passa dall’esser velato, suscitando imbarazzo in Chris, sino al razzismo al violento dove vede Chris in una vittima. Questo film mette in scena gli stereotipi sulla “negritudine”, più o meno subdoli che ancora attraversano il popolo americano e non solo, anche l’Italia. Gli amici di Rose toccano senza problemi Chris esaltandone l’ossatura da buon esemplare nero, alludendo alla sua prestanza sessuale .. vi dice niente? Peele impedisce la banalizzazione del fenomeno razziale, ciò che i film biografici o storici hanno fatto. (Selma-la strada per la libertà)

Get out, scena del filmLo spettatore non si deve immaginare di esser negli USA nel periodo della secessione o nelle marce per i diritti, ma gli basta aprire gli occhi e vedere l’america borghese-liberare (del resto gli Armitage hanno votato Obama).

Get out! Dovremmo forse scappare dalla società radical chic che non ha cambiato opinione sui neri?

 

Grazia

Comments

comments